Cerotti transdermici dimagranti: Come funzionano? Benefici e consigli

cerotti transdermici dimagranti

I prodotti specifici per la riduzione del peso corporeo sono sempre più diffusi, un corpo snello è l’obiettivo ideale per mantenersi in buona salute ed è anche un desiderio legittimo dettato da fattori puramente estetici.

Le industrie farmaceutiche e quelle cosmetiche sono costantemente impegnate nella ricerca di prodotti sempre più evoluti da lanciare sul mercato nel settore dietetico, con l’obiettivo di ottenere sistemi più pratici, veloci ed efficaci nella lotta al peso superfluo.
Gli ultimi arrivati sono i cerotti transdermici dimagranti, che stanno riscuotendo grandi consensi proprio per la loro praticità.

Sono a tutti gli effetti dei cerotti, prodotti in varie dimensioni, in relazione alle zone in cui andranno applicati, contengono sostanze naturali di origine vegetale che hanno proprietà mirate per favorire il dimagrimento.
Sono detti transdermici perché veicolano i principi attivi attraverso la pelle, il loro assorbimento risulta più omogeneo, a rilascio graduale nell’arco della giornata.
Vanno applicati sulla pelle detersa, priva di peluria, perfettamente integra.

I principi attivi contenuti nei cerotti stimolano il processo di termogenesi, con conseguente dispendio di calorie, accelerano il metabolismo, riducono il senso di fame e inducono il senso di sazietà.
Il vantaggio dell’assorbimento transdermico, rispetto agli integratori orali, è principalmente rappresentata dal fatto che non interferiscono con l’apparato digestivo ed epatico.
Il loro impatto è ben tollerato e comporta scarsi rischi di effetti collaterali.

Sono disponibili in varie formulazioni: snellenti (come appunto i cerotti Slimmestar) ed anticellulite, sono applicabili in varie zone del corpo, braccia, gambe, cosce, fianchi, spalle e addome.
Per ridurre rischi di allergie o di irritazioni è consigliabile evitare l’applicazione dei cerotti sempre nello stesso punto.
La durata del trattamento dipende dal tipo di prodotto scelto: alcuni cerotti prevedono l’applicazione di un cerotto 24 ore da ripetersi tutti i giorni per almeno un mese, altri richiedono dalle 6 alle 8 ore per 3/4 giorni a settimana.

I principi attivi più comuni:

  • il Fucus vesiculosus, un’alga comunemente usata per il controllo della tiroide, presente in molti integratori
  • estratto di Guaranà, ricco di caffeina, stimola la combustione dei grassi e influenza positivamente l’umore
  • estratto di tè verde, ricco di sostanze che favoriscono la riduzione dei tessuti adiposi e favoriscono la diuresi
  • Bacche di acai, piccoli frutti tipici del Sud America, con proprietà antiossidanti, favoriscono il metabolismo del colesterolo
  • Arancia amara, contiene sinefrina, che riduce l’appetito e stimola il metabolismo, molto comune negli integratori
  • Hoodia, una pianta di origine africana, simile ai cactus, molto utilizzata in ambito farmaceutico, induce senso di sazietà
  • estratto di chicco di caffè, grazie alla presenza di acido clorogenico aiuta a bruciare grassi e zuccheri.

I cerotti transdermici dimagranti sono commercializzati in farmacia, nelle erboristerie e sono reperibili sui principali siti di e-commerce e non richiedono alcuna prescrizione medica.

L’efficacia di questi prodotti è ancora molto discussa, poiché appartengono alla categoria degli integratori, i produttori non sono tenuti ad effettuare test al riguardo, tuttavia stanno riscuotendo grandi consensi da parte dei consumatori che li recensiscono positivamente.
Per coloro che intendono perdere peso e restare in buona salute è sempre consigliabile ed opportuno affiancare questi prodotti ad una dieta equilibrata e ad una moderata attività fisica, che sono alla base di un corretto stile di vita.

E’ opportuno, inoltre, per maggiore prudenza, consultare il proprio medico di fiducia, prima e durante il trattamento, per monitorare il proprio stato di salute: la presenza di alcune sostanze, anche se di origine naturale, potrebbe comportare uno stress a carico dell’apparato cardiaco.
Il prodotto va sconsigliato a chi soffre di patologie croniche importanti come quelle cardiovascolari, ipertensive, diabetiche, tiroidee, e a carico del sistema nervoso.

Leave a Reply